pixel

Molti sentono dire e parlare di “tossine”, ma cosa sono in realtà? Le tossine e le scorie metaboliche, sono il materiale di scarto cellulare che il nostro corpo elimina attraverso organi e apparati predisposto per queste funzioni “depurative” o di detox.

Detox: Facciamo una distinzione

Le “scorie metaboliche” sono gli “scarti” che il nostro stesso organismo, attraverso diversi organi, detti anche “emuntori”, crea nelle varie attività metaboliche: anidride carbonica (ad opera dei polmoni), feci (ad opera dell’intestino), urea e sali (traverso i reni), sudore (attraverso la pelle). Per semplicità, diciamo quindi che ci sono 4 vie attraverso le quali i nostri scatti vengono eliminati.  La nostra natura è già capace da sola di avviare questo naturale processo di “espulsione differenziata”, lo fa da sempre e in modo molto efficiente.

Purtroppo però oggi si sono aggiunti a questi naturali scarti metabolici, un gran numero di sostanze che vengono assunte dal nostro organismo, nostro malgrado. Tutti sappiamo che l’aria che respiriamo non è più pura come 100 anni fa, lo smog, gli scarichi delle fabbriche e delle auto hanno immesso nell’aria un certo numero di particelle che finiscono nei nostri polmoni. L’acqua potabile di oggi è molto diversa dalle sorgenti, carica di disinfettanti e minerali nocivi. Il cibo, poi, anche quello non viene più coltivato in modo spontaneo e naturale, viene irrorato di sostanze chimiche che noi ingeriamo quando ci mettiamo a tavola. Tutte queste sostanze rappresentano delle vere e proprie “tossine chimiche” che vanno a sovraccaricare il nostro sistema di depurazione naturale. In questo non possiamo salvare nessuno dei cibi che consumiamo, dato che dagli allevamenti di animali alla nostra insalata, dai carciofi alle arance, praticamente tutto è “alterato” nella sua natura attraverso l’aggiunta di sostanze che il nostro corpo poi è obbligato a smaltire.

Detox e cibo

Una delle cose che risultano utili nel miglioramento della nostra alimentazione è la scelta del cibo, perciò molto può dipendere da dove e da come facciamo la spesa. Le catene alimentari, con le aziende agricole ormai “industrializzate”, le catene di distribuzione di massa (supermercati), ci forniscono cibi di bassa qualità, poveri, molto poveri di nutrienti e ricchi invece di sostanze tutt’altro che favorevoli per la nostra salute: antibiotici e ormoni nelle carni, pesticidi e fertilizzanti chimici, conservanti, coloranti, additivi chimici di ogni genere. Tutte queste sostanze, oltre che inutili per noi, rappresentano anche un vero e proprio materiale di scarto che il nostro apparato emuntore deve provvedere a riconoscere, selezionare, espellere dall’organismo; e deve anche farlo prima che si accumuli e diventi un vero problema. Pensiamo ai calcoli renali, per esempio; prima che si formino, ci vuole del tempo, ma poi, quando si formano sono problemi seri e fanno anche molto male!

Perciò, scegliere di andare a fare la spesa al mercato rionale, piuttosto che dall’agricoltore (Km 0), invece del sia pur comodo supermercato, ci aiuta a comprare frutta e verdura di stagione, della nostra zona, quindi non di provenienza estera come spessissimo troviamo nei supermercati (e magari coltivati con sostanze che da noi sono vietate da anni). In virtù di tutte queste sostanze e consapevoli che ne abbiamo ormai tutti una necessità più o meno evidenziata da vari sintomi, diventa necessario favorire una costante depurazione.  Tutto sommato, è più semplice di quanto si pensi, il nostro organismo è una realtà complessa di strabiliante efficienza e armonia, un “piccolo universo” meraviglioso, dove milioni di funzioni fisiologiche si intersecano in piena armonia (quando stiamo bene, ovviamente, non solo in salute fisica!).

Depurarsi con Herbalife

L’Aloe di Herbalife, nelle varie versioni (Mango, Max, alle erbe), ci permette di sapere come e dove viene coltivata la pianta, soprattutto, che dal momento in cui vengono raccolte quelle 3 foglie all’anno da quelle piante integre e controllate biologicamente fino alla molecola del terreno e dell’acqua, passano soltanto 24 ore e diventa prodotto finito disponibile nella confezione. Questo perché lo stabilimento di produzione è stato costruito direttamente sul terreno di coltivazione. Quindi, dalla terra, attraverso un processo di distillazione a freddo che elimina ogni e qualsiasi parte “tossica” propria della pianta (Aloina) che la pianta stessa possiede come difesa, il prodotto conserva tutte le proprietà organolettiche della pianta.

È concentrato, puro, è un depurativo efficace che, diluito in 2-3 tappi dello stesso flacone, lavora a livello dei nostri tessuti e organi, depurando a livello cellulare dai materiali di scarto che, altrimenti, resterebbero incollati li chissà per quanto tempo ancora, favorendo perciò quel processo depurativo di cui il nostro organismo oggi ha bisogno per tutto ciò che è costretto ad assimilare.  Una buona notizia, possiamo aiutare il nostro organismo contrastando l’acquisizione di sostanze nocive. È un lavoro che va fatto con costanza, perché è con costanza che entrano questi nemici della nostra salute.

Per altre informazioni o un aiuto su come effettuare il detox con Herbalife, compila pure il modulo in Home page, un membro del team ti assisterà gratuitamente.

Privacy Policy Cookie Policy Credits